Scheda Autore: Pindaro

Pindaro nacque a Tebe. Gli antichi fissavano la sua “fioritura” all’epoca della seconda guerra persiana. Compì il suo apprendistato artistico ad Atene. Dopo aver abbandonato la città iniziò l’attività di poeta professionista, destinata a porlo in contatto con i principali circoli aristocratici del mondo greco. Il periodo della sua creatività poetica fu lunghissimo: la prima composizione a noi nota risale al 498 a.C., l’ultima è … Continua a leggere Scheda Autore: Pindaro

Scheda Autore: Alceo

Nacque a Mitilene da una famiglia aristocratica negli ultimi decenni del secolo VII a.c. Le vicende della sua vita sono legate a Pittaco, uno dei sette sapienti di Grecia. Con l’aiuto dei fratelli di Alceo, Pittaco privò del potere il tiranno Melancro. Successivamente, Pittaco e Alceo combatterono insieme contro gli Ateniesi; in seguito organizzarono un complotto contro il tiranno Mirsilo, ma l’impresa fallì e Alceo … Continua a leggere Scheda Autore: Alceo

Scheda Autore: Teognide

Nacque a Megara Nisea. Si ritiene che sia vissuto nel secolo VI a. C. Teognide fu un aristocratico legato all’oligarchia terriera della sua città, avverso all’emergere dei nuovi ceti sociali. Per questo gli furono confiscati i beni e dovette andare in esilio a Sparta e poi in Sicilia. Sotto il nome di Teognide è stata tramandata una silloge di circa 1400 versi, ripartiti in due … Continua a leggere Scheda Autore: Teognide

Scheda Autore: Ipponatte

Visse nella seconda metà del secolo VI a.C. Di famiglia aristocratica, partecipò alla vita politica e per questo fu costretto ad un periodo di esilio. La produzione di Ipponatte è prevalentemente giambica, ma si conserva anche qualche frammento esametrico; gli antichi gli attribuiscono anche l’invenzione del “Giambo zoppo”. Il principale punto di riferimento è Archiloco, se non altro per la comune vena aggressiva. L’orizzonte di … Continua a leggere Scheda Autore: Ipponatte

Scheda Autore: Archiloco

Nacque sull’isola di Paro nella prima metà del secolo VII a.C. Il Padre, Telesicle, era un aristocratico, la madre fu probabilmente una schiava, Enipò. In seguito si trasferì a Taso, dove fu attivo politicamente. Altri elementi noti della sua biografia ci raccontano degli amori con le figlie di Licambe e il litigio con quest’ultimo, che si era rifiutato di dargli in moglie una delle due. … Continua a leggere Scheda Autore: Archiloco