Scheda Autore: Pindaro

Pindaro nacque a Tebe. Gli antichi fissavano la sua “fioritura” all’epoca della seconda guerra persiana. Compì il suo apprendistato artistico ad Atene. Dopo aver abbandonato la città iniziò l’attività di poeta professionista, destinata a porlo in contatto con i principali circoli aristocratici del mondo greco. Il periodo della sua creatività poetica fu lunghissimo: la prima composizione a noi nota risale al 498 a.C., l’ultima è … Continua a leggere Scheda Autore: Pindaro

Le occasioni e il canto: le “nuove” committenze

La lirica greca è sempre strettamente connessa con il ceto aristocratico (non a caso molti poeti appartengono proprio all’aristocrazia). È quindi inevitabile che la poesia lirica rifletta ed incarni i valori e gli ideali della nobiltà, com’è inevitabile che gli argomenti trattati dai poeti siano inestricabilmente connessi con il mondo aristocratico. Benché il gruppo di appartenenza del poeta sia rimasto l’aristocrazia, è tuttavia cambiato il … Continua a leggere Le occasioni e il canto: le “nuove” committenze

La prima Olimpica (Olimpica I, vv.1-24)

Nei versi in esame prevale l’ipotassi in quanto sono presenti subordinate di diverso tipo. Il campo semantico è quello della vittoria: questo componimento era infatti destinato ad essere cantato in una festa privata nella reggia di Ierone per celebrare la sua vittoria durante i giochi Olimpici del 476 a.C. Le parole più frequenti sono “fuoco”, “oro”, “sole”, immagini brillanti, abbaglianti e preziose che rimandano all’idea … Continua a leggere La prima Olimpica (Olimpica I, vv.1-24)

Traduzione Pindaro: canto per una vittoria (Olimpica I, vv.1-24)

Olimpica I L’acqua è la cosa migliore, l’oro come il fuoco acceso spicca nella notte del magnifico più di ogni ricchezza: se i premi aspirati a cantare, mio cuore, non cercare più calore altro astro più ardente del sole nel vuoto cielo, né una gara migliore di Olimpia celebriamo, onde il glorioso inno getta getta intorno (incorona) con pensieri di poeti, celebrano il figlio di … Continua a leggere Traduzione Pindaro: canto per una vittoria (Olimpica I, vv.1-24)